Riflessioni con l’Universa 

Svelami il cambiamento #5

Viaggiamo nel cambiamento attraverso il racconto di una performance artistica dall’effetto “gratta e vinci”. L’opera d’arte intitolata “Svelami…” è di una ragazza profonda e ispirata, Anna Magliano.

“Tutti pensano a cambiare l’umanità e nessuno pensa a cambiare se stesso”
 Lev Tolstoj

L’opera 3 metri per 1 è stata esposta durante la settima edizione di Ars Captiva a Torino che promuove il ritorno della Biennale di arte contemporanea realizzata dagli studenti degli istituti a indirizzo artistico e dell’Accademia delle Belle Arti del Piemonte.

L’origine del nostro viaggio ha inizio con un compito assegnato a scuola il cui esito è stato essere scelto per rappresentare la mostra itinerante i e questo è l’inizio del viaggio di Anna.

Universa, il principio femminile che trova voce, vuole farti fluire in questo mondo di immagini evocative che raccontano, senza bisogno di parole, come l’osservatore sia in realtà il protagonista, co-creatore del cambiamento.

Pronti, partenza, via…

La figura principale è senza volto, perché potresti essere anche tu. 
Dentro di te esistono forme e colori, emozioni e pensieri. 
Qui non stai bene. Esiste solitudine, rabbia, tristezza, rifiuto e abbandono.

Dentro di te c’è un Universo.
L’Universo è in espansione.

Inizi ad uscire dal tuo pensiero limitato, opprimente e lentamente ti trasformi da protagonista ad osservatore.

La realtà inizia a colorarsi di altre emozioni e pensieri,
entrano la speranza, la fiducia e la fede.

Il cambiamento ti trasforma.

Comprendi la necessità di andare oltre,
il movimento di espansione diventa naturale e fluido.

Entra la concezione di ciclicità, di inclusione, di accettazione.

La spinta è la “non staticità”, devi proseguire il tuo viaggio, devi ampliare il tuo orizzonte, devi espandere la tua percezione.

E’ una scelta, è un bisogno, è l’aria che respiri.

Ora contempli il bello, la luce, il sole. Scopri una nuova dimensione interna.

Le emozioni sono di pace e allegria. I pensieri sono complessi e armonici.

E quando pensi sia la fine, quando pensi di esser cambiato abbastanza.

Comprendi che puoi tornare indietro.

Non esiste tempo e non esiste spazio.

Solo il frammento d’istante presente in cui ti fai di osservatore quantistico.

L’inizio è la fine e la fine è un nuovo inizio.

L’evoluzione è una spirale.

Macro e micro sono dominate dalle stesse leggi.

Accetti il cambiamento come naturale, inevitabile, vantaggioso e trovi l’energia vitale per ricominciare di nuovo, da una prospettiva più ampia.

Da una coscienza maggiore.

Dopo l’espansione comincia una contrazione, una danza di energie:
Sole e Luna, Yang e Yin.

E qui comincia la seconda parte del viaggio dell’artista Anna Magliano…espone un frammento infinitesimale del suo Universo alla a Torino.

Chi sei tu?

Ecco il Silenzio, tutto è ancora da scoprire, da svelare…

“Svelami” 

di Anna Magliano

La riflessione di oggi vuole stimolare una visione del cambiamento come inevitabile, espansiva ed eccitate. La performance artistica coinvolge gli spettatori ad interagire liberamente “grattando” la pellicola di vernice color bronzo per svelare una parte del cambiamento.

Universa con questa metafora vuole favorire la comprensione di come ogni osservatore sia in realtà un protagonista, un co-creatore della realtà.

Quando nella vita ci limitiamo ad osservare senza prendere posizione, senza difendere, senza proteggere, senza applicare i valori di verità e giustizia in realtà stiamo facendo collassare nel mondo che conosciamo proprio gli orrori a cui assistiamo e che tanto vorremmo veder scomparire. E’ un riverbero d’onda. E’ il libero arbitrio che non viene utilizzato negli interessi dell’Amore che fa collassare una sua forma di mancanza d’Amore.

Sei, siamo tutti co-creatori dell’indifferenza e dell’ingiustizia del mondo.

Ascolta cosa è un riverbero e come puoi diventare protagonista della costruzione di una realtà più giusta e vera per tutti:

  • Quando trovi una carta per terra, raccoglila, non importa se non l’hai buttata tu. Grazie per contribuire all’attenzione per l’ambiente.
  • Quando stai litigando con qualcuno trova una mediazione in armonia, cerca il punto di mutua vincita. Sostieni la pace nel mondo riducendo i conflitti.
  • Quando stai acquistando un bene, cerca di spendere consapevolmente. Grazie per ridurre lo sfruttamento minorile e il lavoro nero.
  • Quando devi parlare di qualcuno che non è presente che escano parole di lode, di comprensione, d’amore o che il silenzio si faccia portavoce. Contribuisci alla diffusione di notizie vere e positive. Contribuisci ad un mondo politico più autentico e che cura gli interessi degli altri e non i propri.
  • Durante la tua giornata sorridi e sii gentile tutte le volte che ti è possibile, anche l’altro carica i suoi pesi. Contribuisci ad essere esempio vivo di nobiltà d’animo.
  • Quando puoi evitare un’ingiustizia, un sopruso, una violenza agisci e fai qualcosa che dimostra all’energia universale che tu non ci stai: vai da chi di competenza e che è preposto alla difesa.
  • Mostra ai bambini esempi e parole di accettazione e inclusione. Grazie per contribuire ad una nuova educazione di evoluzione.

Considera i tuoi piccoli gesti, quelli che oggi ti sembrano insignificanti davanti alle terribili cose che ancora succedono nel mondo come riverberi d’onda in cui tu sei l’emissore, il protagonista e co-creatore.

Non è solo la gravità (l’ampiezza di un’onda) a condizionare un fenomeno ma anche l’intenzione che è il riverbero d’onda. Micro e macro non hanno separazioni.

E così lo svelarsi prende vita. Raccoglie persone intorno che da spettatori di un quadro diventano protagonisti, artisti di un cambiamento.

L’opera è viva, cambia in continuo. L’eccitazione nel grattare è nello scoprire sempre parti diverse, nuove, non prevedibili. Più gratti più ti viene voglia di continuare a scoprire.

All’inizio la partecipazione delle persone è avvenuta lentamente, le persone imbarazzate non pensavano di poter essere dei co-creatori di una nuova opera, la rappresentazione dinamica del cambiamento nella vita.

Poi si sono aggregate, divertite, toccate perché lavoravano contemporaneamente e alla fine è diventata l’opera che li riuniva, la più affollata.

In che modo puoi co-creare oggi tua realtà di armonia? Scegli una piccola azione virtuosa da fare, qualcosa che non è nelle tue abitudini e osserva il riverbero.

Affermazione potenziante: Io sono una persona divinamente ispirata. Io danzo con il cambiamento e mi rallegro dei meravigliosi benefici che porta nella mia realtà.

Se vuoi sostenere Anna Magliano e l’associazione Respira Onlus ecco i riferimenti codice fiscale 97675130013 oppure i “sostieni” a questo articolo saranno interamente devoluti alla stessa associazione.

Grazie Anna per l’ispirazione, continua così!

MI PRESENTO

Sono una sognatrice, credo in un mondo migliore e ho deciso, finalmente, di dare il mio contributo concreto per costruirlo, fondando UNE. Sono un'“Eterna turista” dell’anima e del mondo.